Lo sguardo assente. Arte e autismo: il caso Savinio (C.A. Landini, 2009) - Logopedia.com

Lo sguardo assente. Arte e autismo: il caso Savinio (C.A. Landini, 2009)

Lo sguardo assente. Arte e autismo: il caso Savinio (C.A. Landini, 2009)

LFFA6953

Il volume esamina, sotto un profilo psicologico e neuropsichiatrico, l’opera e il personaggio di Alberto Savinio, la cui creazione artistica si scontra talora con la diagnosi di disturbo della personalità da cui il pittore e letterato fu affetto. Sindrome di Asperger, disturbo bipolare, ipergrafismo, verbigerazione, feticismo d’oggetto, alessitimia, asocialità, aprassia cognitiva e comportamentale, deficit del visus, prosopagnosia: tutti sintomi di una patologia complessa, caratteristiche che segnano il percorso umano e artistico di Savinio.

Dettagli

"La scienza non regge di fronte all'opera del poeta", aveva scritto Freud. Infatti, l'Autore esamina, sotto un profilo insieme psicologico e neuropsichiatrico, l'opera e il personaggio Alberto Savinio, fratello minore del più celebre Giorgio de Chirico, con un rispetto e una considerazione non mai disgiunti dal massimo rigore metodologico, col proposito di salvaguardare l'indispensabile autonomia dell'arte contro le pretese, qualche volta eccessive, della scienza medica. 
Nel caso di Savinio, l'istituto della creazione artistica si scontra talora con la diagnosi di disturbo della personalità da cui il pittore e letterato fu affetto, ma fra questo e quella non è mai così chiaro quanto profondo e necessitante e quanto, invece, occasionale e di circostanza sia il nesso, la ragione di causa ed effetto. 
Sindrome di Asperger - una forma attenuata di autismo -, disturbo bipolare, ipergrafismo, verbigerazione, feticismo d'oggetto, alessitimia, asocialità, aprassia cognitiva e comportamentale, deficit del visus, prosopagnosia (difficoltà a riconoscere i volti): tutti sintomi, più o meno sfumati, di una patologia complessa quanto affascinante; tutte caratteristiche che, in modo più o meno marcato e saliente, segnano il percorso umano e artistico di Savinio. 

Carlo Alessandro Landini, già ricercatore Fulbright presso la University of California, San Diego, poi docente universitario in Italia (Piacenza) e Visiting Professor nelle università americane (Columbia University 2003, Umbc Johns Hopkins University 2006), saggista e giornalista, collabora con riviste specializzate (fra le quali "Humanitas" di Brescia e il semestrale "Testo" dell'Università Cattolica di Milano) e si dedica da sempre all'analisi del rapporto fra arte, la musica soprattutto, e nevrosi. Ha pubblicato Fenomenologia dell'estasi (FrancoAngeli 1982), Mozart (Ferraro 1998), collaborando a progetti editoriali anche di largo respiro (Dizionario degli Autori, Bompiani 1986). È inoltre Past Fellow dell'Italian Academy for Advanced Studies in America at Columbia e membro onorario della prestigiosa American Association for the Advancement of Science.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter!

Ricevi tutte le nostre comunicazioni direttamente sulla tua casella di posta.