AUTISMO E LOBI FRONTALI - Logopedia.com

AUTISMO E LOBI FRONTALI

AUTISMO E LOBI FRONTALI

LFVA0246

Si tratta di un saggio sulle basi anatomiche dell’autismo, che riporta gli esiti di un’analisi minuziosa della letteratura esistente sulle alterazioni anatomiche, anatomo-patologiche e funzionali (SPECT, PET, TAC) sulle diverse aree corticali e sottocorticali del cervello, a cui poter rapportare sintomo per sintomo la complessa fenomenologia dell’autismo.

Dettagli

Si tratta di un saggio sulle basi anatomiche dell’autismo, che riporta gli esiti di un’analisi minuziosa della letteratura esistente sulle alterazioni anatomiche, anatomo-patologiche e funzionali (SPECT, PET, TAC) sulle diverse aree corticali e sottocorticali del cervello, a cui poter rapportare sintomo per sintomo la complessa fenomenologia dell’autismo. Vengono integrate le evidenze cliniche e sperimentali più aggiornate. Il “modello” utilizzato per lo studio è quello del lobo frontale: alla luce delle sue funzioni, sviluppo e maturazione, sono state esaminate tutte le manifestazioni dei disturbi autistici. L’approccio usato, la mole di informazioni studiate, selezionate e integrate, l’attualità dei dati (oltre 500 voci bibliografiche aggiornate al 2004), la chiarezza delle illustrazioni e degli schemi anatomici, caratterizzano il libro come unico nel mercato internazionale. Il primo a trattare l’autismo sotto il profilo biologico-anatomico collegando funzionalmente le manifestazioni comportamentali, emotive e cognitive, alle loro basi anatomo-funzionali. Un libro utile: per il clinico al fine di orientare l’intervento; per il ricercatore, come riferimento di analisi della letteratura e come stimolo alla riflessione euristica; per il genitore che vuole verificare la veridicità scientifica di molte delle “voci” e idee che corrono nell’ambiente.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter!

Ricevi tutte le nostre comunicazioni direttamente sulla tua casella di posta.