Bambini con bisogni speciali - Parte II - Logopedia.com

Bambini con bisogni speciali - Parte II

Bambini con bisogni speciali - Parte II

LFFE9537

La traduzione italiana di questo libro è dedicata a tutti i genitori di bambini affetti da autismo nella speranza che esso possa essere di aiuto nella loro vita quotidiana a contatto con una malattia così strana ed enigmatica. Esso colpisce al cuore ciò che più caratterizza l’essere umano: il suo essere sociale, la sua continua tensione a comprendere gli stati affettivi altrui, le sue capacità dialogiche, il suo interesse a condividere le proprie esperienze con gli altri, lo sviluppo dell’empatia...

Dettagli

La traduzione italiana di questo libro è dedicata a tutti i genitori di bambini affetti da autismo nella speranza che esso possa essere di aiuto nella loro vita quotidiana a contatto con una malattia così strana ed enigmatica. Nonostante sia diventato nel corso degli ultimi anni fonte di sempre più grande interesse per i ricercatori, l’autismo rimane infatti alla base di grandi sofferenze per i genitori.

Esso colpisce al cuore ciò che più caratterizza l’essere umano: il suo essere sociale, la sua continua tensione a comprendere gli stati affettivi altrui, le sue capacità dialogiche, il suo interesse a condividere le proprie esperienze con gli altri, lo sviluppo dell’empatia. Essere e mantenersi genitore di bambini che hanno notevoli difficoltà a livello di queste competenze così squisitamente umane è un compito estremamente arduo.

Ma l’autismo è una delle malattie più gravi anche perché ancora non sono state delineate linee guida condivise per il trattamento. Qualche anno fa, nel corso di un convegno, una mamma descriveva il disorientamento a cui è andata incontro dopo la prima diagnosi di autismo posta al figlio, e la paradossale invidia che provava per una amica al cui figlio della stessa età era stata diagnosticata una leucemia. L’amica era stata presa per mano dai curanti e il figlio era entrato in un protocollo terapeutico ben stabilito e condiviso dai vari professionisti; lei e suo figlio sentivano dirsi cose continuamente diverse, senza mai potersi sentire dentro un chiaro e definito percorso diagnostico-terapeutico. 

Stanley I. Greenspan, Serena Wieder, Robin Simons

Newsletter

Iscriviti alla newsletter!

Ricevi tutte le nostre comunicazioni direttamente sulla tua casella di posta.